Ultime notizie _News




Ultime Notizie/Last News


Il prossimo incontro giovedì 26 nov alle 19:30/Next class Thu Nov 26th @ 7:30 pm
Per partecipare agli incontri on line e alla lectura Dantis (con Google Meet) mandatemi una mail. - Send a mail to share online class & Dante reading

2020/11/15

No Vax? No Mask? Io sono NO-Sem

Vi propongo un esempio di ironia  per  mostrare l'assurdo di chi blatera No Vax e No Mask

"IO HO DECISO, NON MI FERMO AI SEMAFORI! 



Io sono un NO-SEM.

Cioè, se tu vuoi fermarti ai semafori, liberissimo, mica te lo proibisco. Ma io no. 

Il semaforo limita la mia libertà di movimento e la mia libertà di scelta individuale. Cose previste dalla Costituzione e dal trattato di Schengen, libertà di circolazione, avete presente?

Io ammiro chi crede davvero che i semafori siano stati concepiti per la nostra "sicurezza". Sul serio, senza ironia, capisco chi pensa che la vecchietta che attraversa la strada e non finisce sotto la mia macchina, poi PER QUESTO motivo campi altri cent'anni. E' una cosa che ci hanno indotto a credere da sempre, indottrinandoci ben bene a partire dai nostri genitori (servi inconsapevoli, ahiloro). 

Che poi, quelli investiti sulle strisce, siamo sicuri che non avessero altre patologie? Il 70% aveva problemi cardiaci, o problemi respiratori da raffreddore....sono morti PER schiacciamento da auto o CON schiacciamento da auto, ma prima o poi sarebbero morti lo stesso? Non ce lo dicono.....

Fatto sta che nessuno sottolinea mai quanto i semafori consumino elettricità (SOLDI NOSTRI), deturpino il paesaggio e discriminino i daltonici, perché queste sono verità scomode.

E il mainstream non vi verrà mai neanche a dire che ci sono fior di studi SCIENTIFICI che dimostrano al 100% che se un'automobile o un motorino va a forte velocità contro il palo di un semaforo si schianta col rischio anche di MORTE. C'è tutta una letteratura al riguardo per cui i morti contro i pali dei semafori sono milioni. Però i media ne parlano bene e le autorità li impongono cercando di farci passare i semafori come una cosa per il "nostro bene". (ah ah, sì vabbe').

Si sa da tempo immemore che anche se una persona a piedi sbatte su un palo di semaforo poi ha delle conseguenze anche permanenti.

Ecco, tutto questo e tanto altro dovrebbe bastare ma non mi interessa fare proseliti, io racconto solo la verità, poi voi fate come volete, intanto io penso con la mia testa pur continuando a prendere multe e sanzioni perché ovviamente vado contro il sistema.

No problem, io proseguo nella mia battaglia illuminata e dico:

No, grazie, io non mi fermo ai semafori".

(fonte ignota)"





2020/11/11

11 novembre 1918 > 2020 Ricordare dopo 102 anni

 Anche se ogni anno celebriamo questa ricorrenza "all'undicesima ora dell'undicesimo giorno dell'undicesimo mese" (il 4 novembre in Italia) non sembra che l'umanità abbia imparato molto dal messaggio che questa data ci ha lasciato.

Ma cosa in realtà ricordiamo oggi?

I cimiteri di guerra

I sacrari monumentali e i vari cenotafi che ornano le nostre città?



L'unità nazionale o il patriottismo che è sempre più contestato.

Io ricordo mio padre che il 24 maggio 1915 scappò di casa a 15 anni per unirsi alla guerra che avrebbe dovuto completare il Risorgimento riunificando tutta l'Italia con quelle province che ancora erano parte dell'Impero Asburgico.


Per tutta la vita portò il ricordo della bomba che gli attraversò la faccia lasciandogli una cicatrice di cui non si vantò mai. ma non volle mai parlare della sua esperienza di quegli anni di guerra.


Ma non sembra che gli uomini abbiano imparato visto che guerre ce ne sono state ancora e ce ne sono in corso ora mentre stiamo lottando contro una pandemia.




2020/11/10

Dante e la Cusca

 

Conferenza on line mercoledì 11 novembre 2020 alle 11:30 ET (17:30 CET)
Youtube conference Wed Nov 11th 1130am ET
Book your agenda - Prenotatevi